Notizie | mercoledì 29 agosto 2018

3 modi per scegliere il miglior fornitore di energia

Dal 1 luglio dell'anno prossimo tutti gli utenti dovranno cambiare gestore per la fornitura di luce e passare al mercato libero. Però, nonostante già oggi il mercato libero sia a portata di un click, quale fornitore scegliere? Confrontando le tariffe del mercato libero e di quello tutelato ancora in vigore, non è possibile stabilire quali siano le più convenienti in assoluto poiché ognuna si adatta a delle esigenze specifiche. Ma una cosa è certa, chi passerà al mercato libero dovrà effettuare una ricerca approfondita delle offerte messe in campo dai vari gestori e capire quale sia quella che si adatti di più alle proprie esigenze. Il cliente potrà cambiare gestore in maniera totalmente gratuita e non ci sarà alcuna interruzione della fornitura di energia. Vediamo allora alcuni modi per scegliere il miglior fornitore di energia. Prima di attuare la scelta del gestore bisogna ricordare che non ne esiste uno solo, bensì diverse tariffe che si adattano meglio alle esigenze dei diversi utenti. Con l’aiuto del blog Fornitori-Luce abbiamo individuato 3 modi per scegliere il fornitore di energia elettrica più conveniente. Nell'ambito del mercato libero dell’energia vi è una vasta quantità di offerte energia elettrica, pensate per soddisfare le esigenze dei diversi profili come single, famiglie piccole, famiglie numerose e molto altro ancora. Dato che identificare la miglior tariffa luce per ogni situazione non è semplice, ecco perché sono sempre più consultati portali come quello di  https://fornitori-luce.it/attori/principali/, che offrono un servizio gratuito di confronto tariffe, utilizzando dei sistemi che consentono di comporre il proprio profilo per ottenere un elenco con le proposte più convenienti. Analizzando le tre categorie si evince che chi vive da solo e passa fuori casa la maggior parte del suo tempo, la scelta dovrà cadere su un fornitore con un prezzo più basso nelle ore serali e bloccato per 1 anno. Nel caso di un nucleo familiare piccolo con al massimo tre persone, l'opzione più conveniente sarà quella di scegliere un gestore che garantisca un prezzo fisso annuo e che soprattutto non vari nelle diverse ore della giornata. Invece se si tratta di una famiglia numerosa, composta da 5/6 persone il fornitore più conveniente sarà quello che riuscirà a garantire almeno un risparmio del 10% sulla bolletta annua. Naturalmente la scelta migliore varierà in funzione del proprio profilo utente.

 

 

ip

Ti potrebbero interessare anche: