Rubriche | martedì 21 novembre 2017

L'ex giornalista Roberto Berio eletto nuovo presidente della rete d'impresa matuziana 'Sanremo On'

"Sanremo On rilancia ed è più viva che mai - ha dichiarato Roberto Berio - una scommessa epocale, quella di riunire gli imprenditori di Sanremo su obiettivi condivisi, che oggi possiamo dire è stata vinta alla grande".

Si è svolta il 13 novembre scorso l'Assemblea annuale della rete di impresa matuziano ‘Sanremo On’. Quest’oggi si è invece riunito il nuovo Cda, che ha provveduto ad eleggere il nuovo presidente e a distribuire le deleghe ai consiglieri.

Presidente è stato eletto all'unanimità Roberto Berio, ex giornalista, oggi ristoratore, tra i fondatori di Sanremo On. Vice presidente Flavio Alborno (commerciante) con delega alla gestione finanziaria. Mirko De Carlo (albergatore) si occuperà di incoming e pacchetti turistici, Walter Vacchino (Ariston) di eventi e manifestazioni, Paolo Piccone (pista ciclabile) di eventi e logistica, Antonio Fontanelli (commerciante) di web e sviluppo digitale, Walter Verdecchia (commerciante) di sviluppo urbano e rapporto con i soci.

"Sanremo On rilancia ed è più viva che mai - ha dichiarato Roberto Berio - una scommessa epocale, quella di riunire gli imprenditori di Sanremo su obiettivi condivisi, che oggi possiamo dire è stata vinta alla grande. Siamo una realtà riconosciuta da tutti, dalle istituzioni ad importanti gruppi privati, agli organizzatori di eventi, soprattutto a coloro che scelgono Sanremo per le loro vacanze o anche solo per una giornata di shopping e che si informano sulle piattaforme digitali di Sanremo On. Ringrazio i soci - continua Berio - che mi hanno dato la loro fiducia. È un onore ma anche un onere portare avanti questo importante progetto e farlo crescere ancora. Il 2018 sarà un anno cruciale. Abbiamo molte idee e iniziative già pronte e intendiamo avere un rapporto stretto e costante con il Comune per conoscere i progetti e le decisioni importanti che possono incidere sul futuro della nostra città, al fine di dare un contributo fattivo, se il caso condividere, ma anche per evitare scelte dannose o in contrasto con gli interessi reali della collettività".

Ti potrebbero interessare anche: