Notizie | sabato 11 novembre 2017

I sindaci di 5 comuni della Val Roja vincono il primo round: sempre più vicina la chiusura della Statale 20 del Colle di Tenda al traffico pesante

Ora c'è davvero il rischio che i Tir e tutti i camion di oltre 19 tonnellate non possano più transitare lungo la statale 20 del Colle di Tenda. Che rappresenta l'unica arteria, se si esclude l'Autostrada dei fiori e la Savona-Torino - con un percorso molto più lungo - che
collega la Riviera e la Costa Azzurra con il Piemonte. I sindaci dei cinque comuni francesi della Val Roja hanno vinto la loro battaglia davanti al Tribunale amministrativo Regionale. Un successo che sconfessa l'intervento della Prefettura delle Alpi marittima che aveva sospeso l'ordinanza di divieto di transito, per motivi di sicurezza, adottata dai sindaci di Breil e Fontan. Per la prefettura la firma di due soli sindaci era da ritenersi insufficiente per chiudere la Statale 20 ai “bisonti della strada”. E le due ordinanze erano state sospese.

L'ordinanza dei due primi cittadini apripista è stata adottata anche dai colleghi di Saorge, Tenda e La Briga. Che uniti hanno fatto ricorso al Tar contro il provvedimento di sospensione adottato dalla Prefettura. E questa volta i “motivi di sicurezza” sono stati accolti
dai giudici amministrativi. Nella sentenza si legge: “I sindaci dei cinque comuni interessati hanno adottato, sulla base di tali disposizioni, una misura di polizia sufficientemente motivata, che non ha carattere generale e assoluto e che mira a proteggere sia la
popolazione che l'infrastruttura stradale da un traffico di autocarri pesanti verso l'Italia, ricordando l'esistenza di una via ragionevole alternativa all'utilizzo della strada controversa la cui topografia ha un carattere pericoloso”.

Il provvedimento, per ora, è soltanto il primo passo di una battaglia iniziata dieci mesi fa. Il Tar si è pronunciato sulla sospensione. Il contesto generale della possibile chiusura della statale 20 al traffico pesante sarà discusso a livello di vertice politico e amministrativo nei prossimi due anni.

Ti potrebbero interessare anche: