Rubriche | sabato 04 novembre 2017

Tre semafori sull'Aurelia in poche centinaia di metri, disagi e proteste


Via Aurelia, zona Tre Ponti-La Vesca. In meno di un chilometro tre semafori paralizzano il traffico, giorno e notte. Uno, fisso, verso il centro, è stato installato tempo fa per rallentare la velocità di chi ha scambiato la Statale per un autodromo. Con un problema, chi corre fa
scattare il semaforo sul rosso, ma riesce comunque a passare, lasciando con un palmo di naso chi ha rispettato il limite dei 50 all'ora costretto a fermarsi. Ma ci può stare. Il secondo è stato collocato 200 metri più a oriente per lavori. Ma anche qui c'è un
problema: non è sincronizzato con il primo e quando scatta il verde, l'altro diventa rosso. Pensate come sono felici gli automobilisti in coda. C'è poi il terzo, nella zona della Vesca installato per disciplinare il traffico a senso unico dopo l'esplosione della condotta dell'acquedotto del Roja. Terzo problema: visto che i lavori di riparazione del tubo si stanno protraendo da troppo tempo L'incidente è dell' 11 settembre) viene spontaneo domandarsi: non si poteva assumere una squadra di operai in più e lavorare anche il sabato. Immaginate la faccia degli automobilisti in coda di fronte ad un cantiere deserto. In certe zone della città si vedono dei cantieri privati con operai all'opera non solo di sabato ma anche di domenica e
negli altri festivi.

Ti potrebbero interessare anche: