Rubriche | sabato 04 novembre 2017

Ottobre nero per tutti i casinò. Sanremo sempre più Cenerentola dell'azzardo


Il migliore ha chiuso con una perdita del 3,23 per cento; il peggioreè andato sotto del 19,31 per cento. Decisamente ottobre è stato il mese più nero dell'anno per i casinò italiani. Non si conoscono ancora i risultati del casinò di Saint Vincent, ma da indiscrezioni pare che le cose non siano andate meglio delle altre case da gioco del Bel Paese. In testa alla graduatoria c'è il casinò di Venezia che con 8.540 milioni di euro ha segnato il miglior risultato, anche se manca al pareggio con lo stesso mese dell'anno scorso una cospicua manciata di migliaia di euro. Nei casinò lagunari ha tenuto bene la roulette francese, male tutti gli altri giochi. Per contro c'è stato un incremento di ingressi (sfiorati i 68 mila) pari ad un 3,42 per cento.

Seconda piazza per Campione d'Italia che, si fa per dire, ha perso solo il 12,5 per cento. Complessivamente l'incasso è stato di 7.924 milioni. In calo tutti i giochi compresi – a differenza di Venezia – gli ingressi registrati nelle sale da gioco.

Infine Sanremo, Cenerentola dei casinò italiani. La casa da gioco della Riviera, con i suoi 3 milioni e spiccioli ha fatto registrare una perdita rispetto all'ottobre del 2016 pari al 19, 31 per cento. In rosso tutti i giochi, ad eccezione del Black Jack e del Punto banco: +
104 e + 62 le percentuaili. Ma sono dati fuorvianti perchè si tratta di introiti così bassi da non fare statistica. In soldoni 145 mila euro il primo; 159 mila il secondo. In calo anche gli incassi.

Nulla si sa per il momento, invece, dell'andamento dei giochi al casinò della Vallèee.

Ti potrebbero interessare anche: