Rubriche | domenica 01 ottobre 2017

Che cos'è la Chikungunya? Cos'è e come si trasmette

Questa settimana parleremo di un argomento attuale, l'infezione da Chikungunya, che è comparsa nella cronaca quotidiana con alcune manifestazioni in zone circoscritte.

Questa settimana parleremo di un argomento attuale, l'infezione da Chikungunya, che è comparsa nella cronaca quotidiana con alcune manifestazioni in zone circoscritte. Cos'è e come si trasmette. 

Che cos'è  la Chikungunya? La febbre Chikungunya di cui  si parla molto in queste settimane, è una malattia causata dal morso della zanzara Aedes aegypti o Aedes albopictus. La Chikungunya (brevemente CHIKV) si diffonde quando i maschi della zanzara Aedes mordono una persona infetta mordendo poi altre persone. (trasmissione del virus)

In Italia che ceppi di zanzare ci sono? Ci sono sia Aedes aegipti e Albopictus (zanzara tigre): nel 2007 il Ministero della Salute ha comunicato i primi casi di CHIKV in Italia.

Come vive  la zanzara Aedes aegypti? L'Aedes aegypti è una zanzara che si trova  quasi sempre nelle case, nelle scuole, nei luoghi di lavoro e in altri luoghi dove la gente si riunisce. La zanzara sopravvive in qualsiasi tipo di contenitore in cui è contenuta dell'acqua stagnante.

Quali sono i sintomi della Chikungunya? I sintomi più comuni di Chikungunya sono:
• febbre alta
• dolori articolari importanti
• mal di schiena
• mal di testa
• dolore muscolare
• eruzione cutanea
Anche se spesso non porta al decesso, i dolori articolari e la rigidità possono durare per mesi e persino anni. Può divenire una fonte di dolore cronico e disabilità, in quanto l'individuo non è in grado di frequentare lavoro o scuola.

Dopo quanto tempo si manifestano i sintomi? Di solito, da 3 a 7 giorni dopo essere stati morsi dalla zanzara infetta. Tuttavia, i sintomi possono essere osservati con una variabilità di 1 giorno dopo il morso o fino a 12 giorni dopo.

Chi è a rischio di sintomi più gravi?
• I Neonati
• Gli anziani
• Le donne in una fase avanzata di gravidanza
• Persone con condizioni mediche sottostanti come il diabete e l'ipertensione

Qual è il trattamento per la Chikungunya?
Non esiste alcuna medicina specifica per il trattamento del virus Chikungunya. Gli anti dolorifici e gli antipiretici  possono essere impiegati per ridurre  febbre e  dolore. Le persone che sospettano di avere Chikungunya (viaggi in zone a rischio, contatto con persone che hanno soggiornato in zone a rischio) dovrebbero riferire al proprio medico o al centro sanitario più vicino eventuali sintomi febbrili.

Che cosa può essere fatto per ridurre il rischio di ottenere Chikungunya? Non esiste alcun vaccino per prevenire Chikungunya. La migliore prevenzione è e ridurre o eliminare siti di riproduzione di zanzare come segue:
• eliminare i contenitori d'acqua stagnante (sottovasi, cunette, etc).
• I grandi contenitori  o vecchi elettrodomestici dovrebbero  essere immagazzinati, coperti, riciclati o posti sotto un tetto che non permettano loro di riempirsi d'acqua
• Controllare che le grondaie non  contengano acqua ferma
• Riempire le cavità  degli alberi con prodotti appositi (si evita anche che vespe e calabroni possano farvi il nido)
• Controllare i serbatoi dell'acqua come  i pozzi, i serbatoi settici, i pozzetti ecc.
- Proteggersi dalle punture  utilizzando un repellente  antizanzara , montare zanzariere, indossare abbigliamento leggero con maniche lunghe e pantaloni lunghi. 

Poiché non c'è vaccino contro la Chikungunya, cosa devo fare se viaggio in un paese dove è presente? Dovresti prendere le misure necessarie per proteggervi dalle punture di zanzara. (Indicazioni Ministero della salute)

Quali azioni sono state prese dal Ministero della Salute per affrontare Chikungunya?
>Sistema sorveglianza ministeriale<
Il Ministero ha intensificato il suo sistema di sorveglianza per consentire una rapida individuazione dei casi, ha addestrato il personale , ha rafforzato il suo programma di controllo vettoriale e ha avviato la comunicazione con i principali partner e le parti interessate nell'esecuzione di un approccio multisettoriale per prevenire e controllare Chikungunya.

sitografia:
Ministero della salute 

Scrivete a:
salute@sanremonews.it

Disclaimer:
Tutti gli articoli redatti dal sottoscritto, si avvalgono dei maggiori siti e documenti basati sulle evidenze, ove necessario sarà menzionata la fonte della notizia: essi NON sostituiscono la catena sanitaria di controllo e diagnosi di tutte le figure preposte, come ad esempio i medici. Solo un medico può effettuare la diagnosi ed approntare un piano di cura.

Le fonti possono non essere aggiornate e allo stato dell’arte possono esservi cure, diagnosi e percorsi migliorati rispetto all’articolo.

Immagini, loghi o contenuti sono proprietarie di chi li ha creati, chi è ritratto nelle foto ha dato il suo consenso implicito alla pubblicazione.

Le persone intervistate, parlano a titolo personale, per cui assumono la completa responsabilità dell’enunciato, e dei contenuti.

Il sottoscritto e Sanremonews in questo caso non ne rispondono.

Compito dell’infermiere è la somministrazione della cura, il controllo dei sintomi e la cultura all’ Educazione Sanitaria.

Roberto Pioppo

Ti potrebbero interessare anche: