Notizie | sabato 15 luglio 2017

Dopo dieci giorni di silenzio ritrovato un giovane cuoco napoletano scomparso sulla Costa Azzurra: era ricoverato all'ospedale


Dieci giorni di silenzio. Nessuna notizia. Adolfo Troise, 26 anni,
originario di Pozzuoli, vicino a Napoli, sembrava scomparso nel nulla.
Da qualche mese si era trasferito a Nizza dove aveva trovato lavoro
come cuoco in un ristorante della Promenade des Anglais. Tutti i
giorni telefonava ai genitori per mantenere un contatto con la
famiglia. Fino a dieci giorni fa. I genitori hanno contattato il
consolato italiano di Nizza, sio è mosso anche il ministero degli
esteri. Nulla. Dieci giorni di angoscia. Poi, finalmente il giovane
cuoco è stato ritrovato. Vivo e vegeto, anche se un po' acciaccato:
Adolfo era stato colto da un malore ed era stato ricoverato al
policlinico Santa Maria . "Sta bene" assicurano i medici ma non hanno
riferito per una questione di Privacy, la patologia che ha provocato
il suo ricovero in ospedale. Adolfo non aveva più telefonato a casa
per non allarmare i famigliari senza rendersi conto che il suo
silenzio aveva provocato più ansia di quanto avrebbe potuto fare la
notizia del suo ricovero.

Ti potrebbero interessare anche: