Rubriche | sabato 06 maggio 2017

In arrivo tre rotatorie per snellire il traffico in città


Rotatorie alla Foce, a San Martino, in via Agosti. Sanremo va alla
ricerca di un miglioramento della viabilità in tre punti nevralgici
della città. E lo fa affidando i progetti a professionisti di età
inferiore ai 35 anni. Sono zone dove il traffico, soprattutto nei
giorni di punta, forma una sorta di "tappo" che ha conseguenze a volte
disastrose nelle strade del centro. Rotatorie invece dei semafori che
non sono mai "intelligenti" e creano più danni che benefici alla
viabilità. I primi lavori a decollare potrebbero essere quelli di San
Martino, nella zona del doppio incrocio di via Lamarmora e via della
Repubblica con corso Cavallotti. In questi giorni il progettista
architetto Stefano Carbone ha presentato il progetto sulla base del
quale verrà realizzato l'impianto che dovrà disciplinare il traffico
in una delle zone calde della città. Poi sarà la volta della rotatoria
della Foce, all'incrocio con corso degli Inglesi, altro impianto di
cui si attende la realizzazione non da anni ma da decenni. Anche
questo progetto, affidato all'architetto Simone Perrone, potrebbe
vedere la luce entro l'anno. Poi sarà la volta di via Agosti dove è
previsto un progetto di riqualificazione ambientale che prevede anche
la realizzazione di una rotatoria. Altro progetto affidato a Francesca
Aiello, giovane architetto under 35 come lo sono Carbone e Perrone.

Ti potrebbero interessare anche: