Notizie | sabato 18 marzo 2017

Alla guida dell'auto manda un Sms e provoca un incidente mortale

Dirigente ospedaliera di Nizza condannata a tre anni di carcere

Un messaggio digitato sul telefonino da una dirigente ospedaliera di
40 anni mentre era alla guida della sua auto, è costato la vita ad un
pensionato di 70 e il ferimento della moglie che per giorni aveva
lottato fra la vita e la morte. Un attimo di disattenzione, con la
strada scorrevole, senza traffico, con ampia visibilità e senza
pigiare troppo sull'acceleratore. Niente alcol e neppure droga. Tutta
colpa dell'Sms. E l'auto condotta dalla donna residente a Nizza è
finita sull'altra carreggiata urtando frontalmente la vettura che
procedeva nel suo regolare senso di marcia.
L'incidente era accaduto lo scorso settembre lungo la strada che
collega Nizza con Annot, in Costa Azzurra. La dirigente, dopo gli
accertamenti condotti dalla gendarmeria, era stata rinviata a giudizio
per omicidio involontario con l'aggravante di non avere rispettato le
normali regole di prudenza. Al processo celebrato di fronte al
tribunale di Nizza a neppure sei mesi dal tragico incidente, la donna
è stata condannata a tre anni di reclusione di cui solo due con la
condizionale. Uno lo sconterà in carcere. Pena accessoria il ritiro
della patente per un anno. Identica la richiesta della pubblica accusa
che ha concluso il suo intervento sottolineando come la donna "porterà
con se per tutta la vita la colpa di quella morte".

Ti potrebbero interessare anche: